mercoledì 31 ottobre 2007

Jack, the city and the Halloween night

Secondo una vecchia leggenda irlandese Jack era un pigro ma astuto fattore, che con un astuzia, inganno ed una croce riusci ad intrappolare il diavolo e lo liberò solo dopo che questo acconsentì a non farlo mai entrare all'inferno. Quando Jack morì, aveva peccato così tanto da non poter essere accolto in paradiso ma, in nome del vecchio patto, li fu negato anche l'accesso all'inferno. Così Jack intagliò una delle sue rape, ci mise una candela dentro e cominciò a vagare senza fine per il mondo alla ricerca di un posto dove riposare. Egli divenne noto come Jack della Lanterna o Jack-o'-Lantern.
Nella city cresce l'attesa per i festeggiamenti della Halloween night. Pochi locali, qualche festa, una chiacchierata tra amici? Boville si prepara cosi a trascorrere la notte dei fantasmi e delle streghe?

lunedì 29 ottobre 2007

Come siamo, come eravamo. Giotto, il turismo e la lettera ai Romani

Boville sta vivendo in questi giorni l'ennesima crisi dell'amministrazione cittadina. L'ombra del commissario prefettizio si fa sempre più minacciosa e presto potrebbe materializzarsi in carne ed ossa all'interno del palazzo comunale. Alberto Paglia, Amerigo Picarazzi, Arcangelo Salsiri e Clindo Fabrizi, nell'ordine, hanno abbandonato i banchi della maggioranza per passare all'opposizione. Era con loro che Michele Rotondi aveva stretto un patto che aveva permesso di battere la sinistra di stanza a Palazzo Simoncelli dal lontano '58 ed è con loro, anzi contro di loro che Rotondi dovrà confrontarsi nella prossima tornata amministrativa. Ora i Quattro Moschettieri vogliono mandare a casa Rotondi. Dopo essere riusciti nell'impresa di mandare in vacanza la sinistra ed in viaggio premio Ruggero Mastrantoni. Come siamo e, parafrasando un film d'annata, come eravamo. Intanto Boville continua a vivere in quel lungo stato comatoso in cui è caduta da qualche anno. Centro storico abbandonato a sè stesso, poche le manifestazioni sportive ed ancora meno quelle culturali, commercio praticamente inesistente. Ed un record forse unico al mondo. Le nostre amministrazioni infatti vantano un primato da far invidia : custodire tra le proprie mura un mosaico di Giotto e non essere riusciti a portare a Boville nemmeno un turista. Sono mai stati i nostri assessori a San Gimignano, tra le colline della Toscana? Quando si dice che la cultura è per pochi eletti. Si, ma non quelli del consiglio comunale!
Non conformatevi alla mentalità di questo secolo, ma trasformatevi rinnovando la vostra mente. Questo scriveva Paolo di Tarso in una delle sue epistole ai Romani.

sabato 27 ottobre 2007

Il deserto, il consiglio, Mike Buongiorno ed i neri americani


Salta anche la riunione del consiglio comunale convocata per venerdi sera. L'opposizione formata dall'Ulivo e dal gruppo di Progetto Paese, ormai maggioranza numerica in assise, deserta anche la seconda riunione del consiglio comunale, decisiva per l'approvazione dell'equilibrio di bilancio. C'erano tutti lungo Corso Umberto, davanti l'aula consiliare. "Come fidarsi degli spagnoli, un popolo che ha avuto il fascismo?" domandava ad un italiano il vecchio Hemingway in uno dei suoi racconti? Il commissario è arrivo. Dopo la cooperativa, anche nel Palazzo Comunale. E per la seconda volta in quindici anni. Dopo Alfredo Verrelli, che abbandonato il palazzo comunale quando i compact disc erano ancora un supporto avveniristico e Mike Buongiorno soltanto un conduttore alle prime armi, Boville sembra essere incapace di governarsi da sola. Coraggio fratelli, la libertà è ormai vicina, raccontava ai neri americani Abramo Lincoln mentre faceva fortuna aprendo diverse tintorie.

venerdì 26 ottobre 2007

Attesa per il Linux Day


Mancano poche ore al Linux Day, l'atteso evento celebrativo del famoso sistema operativo del Pinguino. Il Linux Day è una manifestazione nazionale che ha lo scopo di promuovere Linux e il software libero. Promosso dall'Italian Linux Society, la prima edizione del Linux Day si è tenuta il 1 dicembre 2001 in circa quaranta città sparse su tutto il territorio nazionale. La comunità ciociara dell'open source ha organizzato quest'anno l'atteso rendez vous in quel di Ceccano. Lo staff di Radio Boville parteciperà all'evento in attesa che una delle prossime edizioni possa essere organizzata, perchè no, anche nel nostro centro storico. Se vuoi saperne di più sul Linux Day
http://www.linuxday.it/

martedì 23 ottobre 2007

Il bilancio, Willy il Coyote e Beep Beep


E'ancora l'approvazione del bilancio comunale a tenere banco nella politica del paese. Dopo l'addio di Paglia, Picarazzi, di Salsiri e di Clindo Fabrizi, il sindaco Michele Rotondi non ha più i numeri per far passare in consiglio il documento programmatico. Probabile l'arrivo di un commissario nominato ad acta dal Prefetto. A Palzzo Simoncelli tira aria di smobilitazione e gli amministratori hanno già la valigia in mano ma promettono di tornare presto, a maggio. Un pò come Willy il Coyote che riesce ad acciuffare Beep Beep detto anche Road Runner.
Intanto sabato scorso, durante la seduta dell'assise poi rinviata, è andato in scena un sipario niente male tra i Quattro Moschettieri ed i loro vecchi compagni di ventura. Della serie, c'eravamo tanto (?) amati. Al termine del dibattito il vice sindaco Iori si è scagliato contro Salsiri e compagni, criticando l'alleanza, almeno in questa fase, di quest'ultimo con la sinistra e chiedendo scusa per essersi presentati cinque anni or sono, con una lista che comprendeva tali personaggi. La città si avvia a vivere una delle campagne elettorali più accese degli ultimi anni. Una campagna elettorale, c'è da scommetterci, in cui si parlerà molto di passato e molto poco del futuro, per niente dei programmi per riportare in alto un paese con tantissime risorse ma frenato, da venti anni a questa parte, dall'eccessivo individualismo e da amministrazioni poco lungimiranti. Michele Rotondi si ripresenterà agli elettori chiedendo la fiducia?

lunedì 22 ottobre 2007

Pari a reti bianche con il Terracina


Finisce zero a zero tra il Boville di mister Ermanno Fraioli ed il Terracina sul sintetico del Montorli. Davanti ad una buona cornice di pubblico che ha sfidato il vento gelido sulle gradinate le due squadre hanno offerto un calcio gradevole ma quasi mai spettacolare, con occasioni importanti sia da una parte che dall'altra ma senza entusiasmare il pubblico sugli spalti. Partita nervosa quindi con Testa e compagni che tenevano in mano le redini del match ma non rischiavano più di tanto con un avversario che veniva da due sconfitte consecutive e che sembrava accontentarsi del pareggio. Due ocasioni importanti per i blugranata, la prima alla mezz'ora quando Mentone doveva superarsi su gran botta di Lillo dalla distanza e poi su ribattuta di Mainenti e l'altra nella ripresa quando il portiere pontino dice ancora di no a Hasa.

lunedì 15 ottobre 2007




Pisoniano - Finisce due a due tra il Boville di Fraioli ed il Pisoniano. Partita equiibrata, a tratti spettacolare e ben giocata da entrambe le formazioni che si sono affrontate a viso aperto. Pronti via e Boville in vantaggio con Mainenti che, bravo a sfruttare un errato disimpegno dei padroni di casa, rubava palla e superava Biasi con elegante pallonetto. Pareggio dei padroni di casa alla mezz'ora con Fioravanti bravo a spiazzare dagli undici metri Paduano. Poco prima del riposo l'esperto Ripa si faceva ammonire per un fallo di reazione e subito dopo abbandonava il terreno di gioco sostituito da Fraioli. Nuovo vantaggio del Boville allo scadere della prima frazione con Di Battista che realizzava un eurogol infilando il portiere avversario con un pallonetto dalla bandierina di calcio d'angolo. Definitivo pari del Pisoniano, sempre con Fioravanti all'inizio della ripresa.

venerdì 12 ottobre 2007

Radio Boville for One Laptop per Child



In questi giorni abbiamo discusso di internet e di adsl, della Telecom, di tante iniziative. Ci siamo lamentati perchè non abbiamo la banda larga, speriamo nel wi-max e critichiamo l'amministrazione. Abbiamo ragione, soltanto noi e Monte San Giovanni tra i comuni più grandi della Ciociaria non abbiamo l'Adsl. Eppure nel mondo c'è ancora chi un computer non ce l'ha ancora. Probabilmente non ha nemmeno la corrente elettrica e poche cose da mangiare. Succede in India, in Cina, in Africa, nell'America Latina. Radio Boville vuole regalare un piccolo sogno ad uno di questi ragazzi, vuole regalargli un computer. Per andare su internet, per scoprire, per conoscere. E per discutere come stiamo facendo noi. Non ci vuole molto, bastano cento dollari per aderire a One Laptop per Child, il progetto voluto da Nicholas Negroponte e dal presidente dell'Onu Koefi Annan per donare un computer ad bambino.
Clicca sugli annunci di Google Ad Sense presenti nella pagina oppure, se hai PayPal fai una donazione di uno oppure due euro (il pagamento di una cifra maggiore non verrà accettato) e prenotati fin da ora per la foto di gruppo che verrà fatta il giorno che il laptop sarà spedito ad un bambino in Africa.
Gianpiero Fabrizi, staff di Radio Boville

Progetto OLPC, (tratto da Wikipedia) : One Laptop Per Child (la cui sigla è OLPC) è un'organizzazione non-profit creata per sovraintendere al progetto del computer da 100 dollari, $100 laptop. Entrambi, il progetto e l'organizzazione, sono stati annunciati al World Economic Forum in Davos, Svizzera il 28 gennaio 2005.
"One Laptop Per Child" è stata fondata da varie organizzazioni sponsor. Queste includono Google, Red Hat, AMD, BrightStar, News Corp e Nortel Networks. Ciascuna compagnia ha donato due millioni di dollari. Il MIT Media Lab è pure coinvolto nel progetto.
"One Laptop Per Child" ha guadagnato molta attenzione dopo che Nicholas Negroponte e Kofi Annan hanno mostrato un prototipo funzionante del "$100 laptop" al World Summit on the Information Society a Tunisi, Tunisia.
"One Laptop Per Child" è presieduto da Nicholas Negroponte, che per dedicarsi a questo incarico ha lasciato in febbraio 2006 il "MIT Media Lab", e il suo CTO (direttore) è Mary Lou Jepsen. Altri dirigenti della Compagnia sono il precedente direttore del MIT Media Lab Walter Bender che è presidente di "OLPC Software e Content" e Jim Gettys che è vice-presidente di "Software Engineering".
L'iniziativa è volta alla progettazione, produzione e distribuzione di laptop da 100 dollari per fornire a ogni bambino del mondo, specie a quelli nei paesi in via di sviluppo, l'accesso alla conoscenza e alle moderne forme educative.
I laptop presentati dal team di Negroponte sono basati su programmi open source e possono essere alimentati con batteria interna ricaricabile con una manovella per la ricarica, batteria auto, trasformatore di rete.
Per ridurre i costi è previsto che siano dati in grandi quantità a scuole o altre organizzazioni che li distribuiscano a basso costo.
Il 19 febbraio 2007 l'organizzazione ha confermato di aver inviato un primo ordinativo di un milione di computer a Quanta Computers. Il prezzo di un singolo sistema sarà di 130 dollari e la fornitura coprirà le richieste di Argentina, Brasile, Libia, Nigeria, Ruanda, Thailandia e Uruguay.
La produzione in serie dei computer è iniziata nel luglio del 2007 sebbene non siano noti quantitativi e tempi di consegna.
http://laptop.org/

ADSL...incredibile ma vero...


Sentite questa: sito istituzionale del comune di Boville Ernica, sezione servizi(SERVIZI!) comunali, Piano Regolatore Generale; troviamo scritto quanto segue:
"Per poter visualizzare e stampare il PRG è necessario scaricare ed installare sul proprio computer il programma Dwf Viewer cliccando sul seguente link: PROGRAMMA.
Si consiglia l'uso di linea ADSL poiché le dimensioni del file ammontano a circa 15,29 MByte."

E si, incredibile ma vero!!! Il comune di Boville Ernica consiglia al cittadino l'uso di un servizio che i cittadini non hanno! A voi le dovute e sconsolanti conclusioni...

Ma passiamo oltre.
Il nostro punto di consegna per l'ADSL è LATINA. E i distretti presenti nella sezione di Latina sono 4: Latina, Frosinone, Cassino, Formia. Noi apparteniamo al distretto di Frosinone.
L'ultimo aggiornamento della copertura ADSL per i distretti di Frosinone e Cassino programmata dalla Telecom avverrà a fine ottobre 2007, e riguarderà una quindicina di comuni circa. Andranno ad aggiungersi a quelli già
coperti. In totale i comuni raggiunti dal servizio ADSL in tutta la provincia di Frosinone saranno circa il 50 %.
In breve, il comune di Boville Ernica non fa parte dell'ultima previsione di copertura Telecom (la prossima se ci sarà è lagata allo sviluppo della tecnologia WIMAX)e udite udite: siamo l'unico comune della provincia di Frosinone (assieme a Monte S. Giovanni) sopra gli 8.000 abitanti a non essere coperto dal servizio.
E se consideriamo la copertura per distretti, Boville Ernica è l'unico comune del distretto di Frosinone a non essere coperto. Questo perchè Monte S. Giovanni appartiene al distretto di Cassino.
Dati Telecom Italia, servizio WHOLESALE.Quindi da tutti consultabili.
Fatevi un giro nel web, visitate i siti delle associazioni anti Digital Divide (Divario digitale) e scoprirete che i criteri di copertura Telecom non sono solo legati al fattore econominco.....
Purtroppo il fenomeno del Digital Divide dipende soprattutto dalla scarsa efficenza e competenza degli amministratori locali, neri o rossi che siano, in materia di sviluppo tecnologico.

martedì 9 ottobre 2007

Adsl in the City?


ADSL. Metafora della realtà bovillense

Si vivono tempi da quiz preserali a Boville. Rotondi cade o non cade ? Si ripresenterà alle prossime elezioni? Quante saranno le liste elettorali ? Il Boville calcio vince o perde ? Quanti soldi è costata la squadra' ? Ma Conversano è quello di Uomini e Donne? (Conversano!!!!??ma..) Di queste domande e delle relative risposte ne ho piene le scatole! Mi rivolgo a tutti, politici locali in primis, giornalisti locali, imprenditoria locale, tutti, nessuno escluso. Sappiate che mentre rincitrullite il paese con le vostre banalità, la vostre chiacchiere da bar, i vostri litigi, veri o finti che siano, il mondo va avanti. La tecnologia fa passi da gigante. E Boville ne è fuori.
Potete quantomeno pensare che c’è una parte della popolazione ( e non poca)che si pone altre domande!! Fatidica domanda: quando arriverà l’ADSL a Boville ? L’ADSL cari signori e non quelle ciofeche di servizi offerti da varie aziende private sul nostro territorio. Vogliamo poter sottoscrivere l’offerta che a noi piace di più! Cari politici locali, lo volete capire si o no che noi utenti di Boville siamo stanchi di sentirci come degli storpi. La verità però è questa, e fa male.
Lo sapete che il 40 % circa delle pubblicità in onda sulle reti televisive nazionali pubblicizza servizi e prodotti di comunicazione. Noi potremmo benissimo spegnere la tv in quei momenti, non ci riguardano. NON siamo coperti. Basta. E quando lo saremmo, fra qualche anno ancora temo, gli altri avranno accantonato la tecnologia ASDL per scoprirne altre nuove (scenario questo già presente in molte zone d’Italia).
Giorni fa mi sono imbattuto in internet su un blog molto conosciuto e visitatissimo a livello provinciale. I gestori di questo blog sulla loro pagina principale pongono delle domande molto interessanti e ironiche sui perché della vita, sui perché della politica, e sui perché della società. A fondo pagina trovo anche questo : perché Boville Ernica non è ancora entrato nel terzo millennio?
Io mi sono stufato di tutto ciò, non so voi. Sono certo però che come me la pensano in molti. Vogliamo fatti e non chiacchiere. Internet ha cambiato il mondo, ha cambiato la nostra vita. L’ADSL è indispensabile. E di questo gli unici a fregarsene siete voi. Prendi un politico, aggiungi Internet. Ecco uno che non capisce niente. Se un nostro politico ha una casella email, (?) scriviamoglielo. Non capisci niente. Non capisci niente. Non capisci niente. Se pretendi i nostri soldi, almeno impara ad usare un browser.

Undici punti all’ordine del giorno e quasi tuttI sull’assetto urbanistico, presente e futuro della città. Ci saranno anche le interrogazioni e le interpellanze ma i fari della politica baucana, dopo lo scossone provocato dalle dimissioni di Clindo Fabrizi, sono tutti puntati verso Rotabile e Brecciaro, teatri della futura svolta edilizia della città. Speculazione secondo qualcuno, contentino elettorale secondo qualcun altro. Dal palazzo comunale però è arrivato soltanto un secco no comment sulla vicenda ed un rinvio a data ancora da destinarsi del tendine d’Achille (o se volete di Michele) ovvero l’approvazione dell’equilibrio di bilancio. Saranno questi i temi del prossimo consiglio comunale convocato dal sindaco di Scrima. Di positivo, comunque, c’è la rinnovata verve democratica del primo cittadino capace di convocare per ben tre volte l’assise civica dopo aver tenuto chiuso a doppia mandata la serratura dell’ex biblioteca comunale di Palazzo Simoncelli per quasi un anno. Roba da far ricredere pur il buon Beppe Grillo quando manda tutti a quel paese perché non fanno un c…..o! E dire che a Bauco City qualcuno aveva pensato che il nostro sindaco volesse imitare le gesta di Commodo nella Roma Antica, l’imperatore che elesse in Senato il suo cavallo! Piccolo lapsus… fu Caligola a far eleggere il suo ronzino al rango del Senato, Comodo invece il Senatus voleva proprio abolirlo! Tanto a cosa gli serviva? Comandava lui…!

sabato 6 ottobre 2007

Il Boville passa a Priverno


Grande prova del Boville di mister Ermanno Fraioli che espugna lo stadio "Antonio Palluzzi" di Priverno con una doppietta di Gianni Testa. Due squilli di tromba, bel gioco e spettacolo per la truppa blugranata che manda cosi un messaggio forte e chiaro alle rivali : chi ha ambizioni di primato dovrà fare i conti con Manolo Ripa e compagni. Davanti ad una buona cornice di pubblico, di cui molti giunti in terra pontina da Boville, i blugranta salivano subito in cattedra con Gianni Testa che, su calcio piazzato mandava subito in temperatura i guanti di Tarricone, costretto a smanacciare in angolo un calcio di punizione del fantasista da posizione defilata. Sette minuti più tardi il Boville ci riprovava con Mainenti : fuga di Gianni Testa sull'out sinistro e pallone in mezzo per l'attaccante campano che sparava alto. Al minuto venticinque ancora Boville pericoloso con un bolide di Ripa che costringeva Tarricone a mettere una pezza sulle crepe difensive di un Priverno, che con Luiso e Viscido imbrigliati nelle maglie della difesa rossoblu, sfiorava il colpaccio un destro dell'ex di turno, La Rocca ma Paduano era attento e faceva buona guardia. Al trentottesimo però il fortino biancoazzurro cedeva sotto i colpi degli avanti di Fraioli ed il Boville passava : fuga ancora sulla sinistra di Testa che bruciava Pestrin in velocità, metteva a sedere Campobasso ed infilava Tarricone con un sinistro ad incrociare sul secondo palo potente e preciso. La flebile reazione dei padroni di casa, qualche minuto più tardi, era tutta il un tiro sbilenco di Funari che finiva abbondantemente sopra la traversa. Nella ripresa il Priverno si ripresentava in campo più determinato ed intraprendente ma al minuto numero dieci l'episodio che chiudeva virtualmente il match con Tarricone che spingeva a terra Testa al termine di una bella combinazione in attacco e veniva allontanato dal direttore di gara. Mister Iannicola, con i suoi ragazzi ridotti in dieci, era costretto a togliere un Luiso poco incisivo per far spazio al secondo portiere Mancini. Con gli avversari in inferiorità numerica il Boville affondava il colpo e la nave biancoazzurra affondava : Ripa vedeva un taglio al centro di Testa e lo serviva, l'attaccante blugranata controllava bene, metteva a sedere un incolpevole Mancini e raddoppiava mettendo a sicuro il risultato. Nei minuti finali il Boville si limitava a controllare le operazioni ed a proteggere il risultato senza subire pericoli, ad eccezione di un calcio piazzato di Viscido che trovava attento Paduano. Il Boville di Fraioli, bestia nera del Priverno, vince e convince costringendo Iannicola e bomber Luiso ed una altra settimana di passione.

Mister Fraioli spera nella cabala

Fari puntati verso Priverno per il Boville di mister Ermanno Fraioli che affronta oggi il Priverno di Iannicola in match che potrebbe già dire molto sul futuro di questo campionato. Dopo la bella vittoria del Montorli contro la Vis Velletri la truppa di patron Gianni Milani si è allenata al meglio nel corso della settimana lavorando soprattutto sula condizione atletica e sulla tattica, cercando di perfezionare i movimenti in fase offensiva. Ma se il motore di Ripa e compagni non gira ancora ai massimi, nell'ambiente c'è un clima di rinnovato ottimismo ed entusiasmo. "Se è vero che non c'è due senza tre - ha esordito scherzando l'ex tecnico del Roccasecca - partiamo favoriti. Tra l'altro loro vengono da due sconfitte consecutive e, sempre stando al detto popolare, potrebbe esserci la terza. A parte la cabala, il Priverno è una grande formazione che gioca un ottimo calcio ed ha elementi sopra la media come Viscido e bomber Luiso, il Toro di Sora". Proprio Pasquale Luiso è stato il pallino della campagna acquisti di patron Milani in estate. "Mi avrebbe fatto piacere poterlo avere con noi ma anche adesso abbiamo degli ottimi attaccanti con caratteristiche complementari ed insieme sono uno dei reparti migliori del girone". Forza Boville!

mercoledì 3 ottobre 2007

1895


Era il 1874, un'era piena zeppa di invenzioni e scoperte. Nell'aprile di quell'anno, nasce a Bologna Guglielmo Marconi. Già dall'infanzia sua madre (Annetta Jameson) intuisce la predisposizione del figlio verso le discipline scientifiche, e lo affida agli insegnamenti del Prof. Vincenzo Rosa e del Prof. Giotto Bizzarrini. Successivamente dagli articoli di Heinrich Rudolph Hertz prematuramente scomparso nel 1894, prende campo in Marconi l'idea di poter trasmettere e ricevere le onde 'Hertziane' a grande distanza, cominciano per lui gli studi e gli esperimenti atti a creare nuovi apparecchi e a modificare gli esistenti. "Fu mio intento seguire nella produzione delle oscillazioni elettriche una via completamente opposta da quella degli scienziati che si erano sforzati, per le dimostrazioni a cui erano intenti, di renderne il carattere quanto possibile uguale a quello delle onde luminose". A fine Agosto 1895 da Villa Griffone (Pontecchio Marconi), Marconi trasmette oltre la collina dei Celestini (distanza 2400 metri) i segnali Morse della lettera 'S', dimostrando esatte le previsioni analitiche di James Clerk Maxwell. Inizia così l'era della radio.

Boville va in onda su Canale 5

Boville va in onda su Canale 5. Le riprese televisive, girate nei giorni all'interno del centro sportivo Montorli e per le vie del nostro splendido paese saranno trasmesse oggi durante la trasmissione "Uomini e donne" condotta da Maria de Filippi su Canale 5.
Protagonista dell'episodio è il calciatore del Boville Ernica Giovanni Conversano, concorrente della fortuna serie televisiva ed ex giocatore del reality tv con la maglia del Cervia, ai tempi di mister Ciccio Graziani. L'appuntamento per tutti i curiosi è per le 14.45 su Canale 5.
"E' un esperienza molto bella, sono stato molto fortunato ad avere la possibilità di fare televisione - ha commentato Conversano a microfoni spenti - ed anche se questo dover fare tanti sacrifici per via degli allenamenti e del fatto che sono lontano da casa, non voglio assolutamente trascurare il calcio e le tante persone, in particolare il presidente Gianni Milani che ha fatto investimenti importanti e mi ha dato fiducia." Un ultima battuta sulla città : "Boville è una cittadina davvero stupenda. E' molto carina e suggestiva, la gente è aperta e disponibile e mi ha accolto benissimo, facendomi sentire a casa".

martedì 2 ottobre 2007

Welcome!!!


Finalmente è on-line!!

Radio Boville, il primo blog d'informazione sulla vita politica e culturale a Boville Ernica.
Notizie, curiosità, sondaggi, fatti e protagonisti sulla vita cittadina a Boville Ernica. Confronta le tue opinioni, lascia qui i tuoi commenti. Radio Boville da spazio alle tue idee!

Gadget

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.